Fidatevi – The Last Call

di 2bePOP - 6 agosto 2016

Main Stage La calura

Main Stage La calura

The Bluebeaters

The Bluebeaters

di Diego Le Chiara ( Don Diegoh)

The Last Call.

Paola, Stazione di Paola. Questa, signori, è la nostra ultima chiamata prima di addentrarci nei preparativi e farvi trovare tutto pronto al Lido La Calura per la seconda edizione del 2BePop Fest che si terrà il 10 agosto. Vi diamo 10 motivi per stare con noi, per vivere tutti assieme una notte che desideriamo diventi un appuntamento fisso anno dopo anno.

Ghemon & Le Forze del Bene

Gianluca non torna in Calabria da qualche tempo. La sensazione è quella di assistere a un live speciale, fuori dalle logiche e dalla partitura. Una scaletta creata ad hoc per “salutare” un amico e far sentire lui i suoi progressi. L’ Indigo Tour è energia pura, è un live che unisce sapientemente ritmo e poesia. Negli anni, Ghemon ha confermato il suo valore artistico e non contento ha scelto la strada più difficile per rafforzarlo: l’evoluzione, figlia di giorni di day off passati in studio a provare, provare, provare e allenare l’anima. Da “Sangamaro” a “Adesso sono qui”   “qualcosa è cambiato”, e il 10 agosto ne avremo le prove. Ah, in apertura non perdetevi i Funk Rimini. Per nessun motivo al mondo!

A New York con il Danno

Se si parla di pesi massimi nel Rap Italiano è impossibile non menzionare i Colle Der Fomento. Una delle due voci del gruppo, Jedi Master Danno, sbarca a Paola con il documentario Diggin’ New York, testimonianza diretta della sua visione dell’Hip Hop proveniente dalla Grande Mela. Un racconto verace, sincero, senza fronzoli, di uno spot unico nel mondo. A ciò si aggiunga un Dj Set in tema, curato dall’mc romano che ai piatti se la cava benissimo. Con lui Daniele Guardia, regista del documentario che ha già raccolto pareri positivi in tutta Italia e che è stato presentato (in anteprima) a Miami, prima di raggiungere altre metropoli che di black music ne sanno: Perugia, Roma, Milano, Londra.

I DJ’S

Kerò, Macro Marco, Ice One, il già citato Danno, Fabio Nirta, Polychrome, Vincenzo Nac, Mujina Crew. Stili diversi, modi diversi di accarezzare il groove, con un obiettivo comune: far ballare la gente fino al mattino. Nuff said. Real party is ova here.

La Gente

“E poi la gente, perché è la gente che fa la storia, quando si tratta di scegliere e di andare la trovi tutta con gli occhi aperti che sanno benissimo cosa fare”. Chi è già stato al 2BePop lo scorso anno ha respirato un’atmosfera unica, in cui amicizia e serenità si fondono. Non ci sono sorrisi di circostanza. 2BePop Fest è stare insieme, divertirsi, celebrare.

Il palco sulla spiaggia

Non si contano coloro i quali lo scorso anno si sono offerti volontari per aiutare i ragazzi del service a montarlo. Un momento di condivisione bellissimo, segno della grande voglia di portare a compimento uno spettacolo in cui tutti sono protagonisti. La scelta del main event, Ghemon & Le Forze del bene, d’altronde testimonia questa assenza di barriere tra artisti e pubblico. Vivere di musica, vivere la musica. Siamo qui per questo.

La location è da sogno, con le casse che suonano forte a pochi passi dalla scogliera.

I barman e lo staff del Lido La Calura

Hai presente la California? Non c’entra niente. Non ci interessa. A Paola, nella fattispecie a San Lucido, c’è una costa fatta di tanti lidi. Tutti davvero belli. Li vedi in progressione dalla macchina, scendi, ti fermi e prendi qualcosa da bere. Sui barman e sullo staff del Lido La Calura potremmo dire molte cose ma ci limiteremo a quattro semplici parole: ospitalità, cortesia, talento, qualità.

I cocktail dei barman del Lido La Calura Scusate se insisto. Fanno paura. Ok, basta.

Le sorprese

La line up è già molto ricca, ma quest’anno stiamo facendo le cose in grande. Sappiate che altri ospiti si aggiungeranno in corso d’opera per rendere ancor più memorabile questa seconda edizione del 2BePop Fest.

La giornata

Colazione, pranzo, caffè, gelato, aperitivi, birrette, cena, concerto, mare. Tanto mare. 2BePop Fest è un momento che dura 24 ore. Fossimo su TripAdvisor scriveremmo che “la location è accogliente” e bla bla bla, ma non ci sono mai piaciute le convenzioni. Venite, fidatevi.

Stefano

Non c’è bisogno di aggiungere altro.